MENU

Tecnologie alimentari (B024)

In questa pagina

english-flag-l40px

Nome e caratteristiche del corso

Denominazione del corso in italiano: Tecnologie Alimentari

Denominazione del corso in inglese: Food Technologies

Classe di laurea: L-26 Classe delle lauree in Scienze e tecnologie alimentari

Curriculum: NO

Durata del corso: 3 anni

Crediti: 180

Lingua in cui si tiene il corso: Italiano

Website: http://www.tecnologiealimentari.unifi.it/

SUA-CdS: accesso alla scheda del corso

Materiale informativo: brochure 

Video di presentazione :

Descrizione del Corso di laurea

Il Corso di laurea appartiene alla Classe L-26 (Scienze e tecnologie alimentari) ed ha lo scopo di preparare laureati che possiedano adeguate conoscenze di base nei settori della matematica, fisica, chimica e biologia e capacità professionali specificatamente orientate all’intera filiera produttiva degli alimenti, che sia in grado di finalizzare le conoscenze acquisite in competenze volte all’inquadramento delle problematiche e alla adozione di misure atte a garantire la qualità e la sicurezza degli alimenti, dalla loro produzione al loro consumo, che abbia sviluppato abilità ovvero criteri di abilità operative preso contatto con le realtà produttive attraverso un’attività pratica di tirocinio presso aziende del settore, che possieda strumenti culturali per la gestione dell’informazione nei settori delle tecnologie alimentari e che sia in grado di utilizzare, oltre all’italiano, la lingua inglese a livello B2 di comprensione scritta. 

Sbocchi occupazionali

I possibili sbocchi professionali del laureato/a in Tecnologie Alimentari sono: industrie alimentari ed aziende che operano nella produzione, trasformazione, conservazione e distribuzione dei prodotti alimentari; industrie collegate alla produzione di alimenti in quanto fornitrici di impianti, coadiuvanti, ingredienti ed altri materiali; aziende ed enti pubblici e privati che svolgono attività di servizio nel campo dell’analisi (microbiologica, chimico/fisica e sensoriale), controllo e certificazione dei prodotti alimentari; aziende ed enti pubblici e privati che svolgono attività di servizio per la tutela e la valorizzazione delle produzioni alimentari; libera professione (tecnologo alimentare).

Il laureato in Tecnologie Alimentari ha la preparazione di base, di metodo e di contenuti per poter proseguire gli studi nei corsi di LM della classe LM-70 (Scienze e tecnologie alimentari), cui il corso è in linea, oltre che nei master universitari di I livello.

Requisiti di accesso al Corso di Laurea

Per accedere al Corso di Studio, occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo secondo la normativa vigente.
Allo scopo di accertare il livello di preparazione di base sarà svolta una prova di verifica per le conoscenze in ingresso riguardanti argomenti di Matematica, Chimica, Fisica, Biologia e cultura generale (per maggiori informazioni sulla prova, clicca qui). I risultati di tale verifica, comunque, non costituiranno elemento ostativo per l'immatricolazione.      
A fronte di un eventuale debito formativo da parte degli studenti iscritti al primo anno, le attività propedeutiche e integrative finalizzate a colmare tale debito potranno essere poste in essere anche in comune con altri Corsi di Studio della stessa classe o di classi affini.
La modalità organizzativa prevista per le attività formative di recupero è quella dei pre-corsi da tenersi prima dell'inizio ufficiale dei corsi, o di corsi di sostegno da tenersi durante lo svolgimento delle lezioni previste al primo anno, comunque entro la data di scadenza indicata delle iscrizioni. I risultati del test di accesso/orientamento, comunque, non costituiranno elemento ostativo per l'immatricolazione.

Articolazione delle attività formative ed eventuali curricula

Il Corso di Laurea in Tecnologie alimentari ha la durata normale di 3 anni. L’attività normale dello studente corrisponde al conseguimento di 60 crediti formativi universitari (CFU) all’anno. Lo studente che abbia comunque ottenuto 180 CFU adempiendo a tutto quanto previsto dalla struttura didattica può conseguire il titolo anche prima della scadenza triennale. L’articolazione didattica consiste in 19 prove di esame cui vanno aggiunti la prova di accertamento della conoscenza della lingua straniera (inglese livello B2 comprensione scritta), l’esame “virtuale” corrispondente ai crediti a scelta autonoma da parte dello studente, lo svolgimento di un tirocinio pratico applicativo e l’approvazione della relazione finale. Le attività formative si distinguono in: insegnamenti di base, caratterizzanti ed integrativi.

Per contenuti gli insegnamenti sono: monodisciplinari o integrati (2 o 3 moduli) ma in tal caso l’esame è unico. Ogni insegnamento del CL comprende lezioni ed esercitazioni, queste ultime mediamente pari al 40% del carico didattico frontale. Le attività formative sono distribuite in semestri e l’ultimo del terzo anno è prevalentemente destinato alle attività di tirocinio presso aziende del settore e di preparazione dell’elaborato finale. 12 CFU sono a scelta autonoma da parte dello studente. Tale scelta è libera, sia pure nei limiti degli obiettivi formativi del Corso di Laurea. Allo studente è data anche la facoltà di utilizzare i crediti a scelta autonoma, per 3 CFU, per il prolungamento del tirocinio, per attività inerenti l’approfondimento dell’elaborato finale e per l’acquisizione di ulteriore conoscenza linguistica.

Caratteristiche della prova finale per il conseguimento del titolo

L’attività formativa relativa alla preparazione dell’elaborato finale per il conseguimento del titolo e la relativa verifica, consiste in una discussione orale tesa a dimostrare l’acquisizione, da parte del candidato, delle conoscenze e competenze oggetto degli obiettivi formativi specifici del corso. Essa può avere per oggetto il contenuto di un elaborato su argomento a suo tempo assegnato dal CdL/tutor/referente.

L’impegno complessivo in crediti formativi è di 6 CFU. Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano di studi, meno quelle previste per la prova finale.

Piano di studio

vai alla pagina

Ordinamento e Regolamento Didattico

Ordinamento didattico: 2012

Regolamento didattico: 2022

Anni precedenti:2021 202020192018  , 201720162015201420132012

Presidente

Prof.ssa Caterina Dinnella

L'organigramma completo è consultabile cliccando qui.

Tutor Universitario

1° anno - Simone Calamai

2° anno - Caterina Contini

3° anno - Caterina Dinnella

Rappresentanti studenti

nessuno

Ultimo aggiornamento

11.08.2022

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni