MENU
48

Scienze e Tecnologie per la Gestione degli Spazi Verdi e del Paesaggio (B235)

In questa pagina

Corso di Laurea Triennale 

Nome e caratteristiche del corso

Denominazione del corso in italiano: Scienze e tecnologie per la gestione degli spazi verdi e del paesaggio

Denominazione del corso in inglese: Plant nursery sciences, environment and green areas management

Classe di laurea: L-25 Classe delle lauree in Scienze e tecnologie agrarie e forestali

Curriculum: E98 - Progettazione e gestione del verde

                        E99 - Scienze Vivaistiche

Durata del corso: 3 anni

Crediti: 180

Lingua in cui si tiene il corso: Italiano

Website: http://www.scienzevivaistiche.unifi.it/

Scheda SUA-CdS

Descrizione del Corso di laurea

Il Corso di Laurea appartiene alla Classe L-25 (Scienze e tecnologie agrarie e forestali) ed ha lo scopo di formare laureati capaci di muoversi lungo l’arco dell’intera “filiera” del verde ornamentale, dalla conduzione tecnica dell’azienda vivaistica attraverso lo studio di tecniche tradizionali ed avanzate e per l’impianto, fino alla progettazione e gestione degli spazi verdi e del paesaggio. Il laureato potrà svolgere attività gestionale
in aziende vivaistiche, collaborare alla ricerca presso pubblici e privati e in laboratori di analisi per l’agricoltura.

Il laureato in Scienze e Tecnologie per la gestione degli spazi verdi e del paesaggio, oltre ad avere acquisito il titolo per l’accesso alla laurea magistrale, può partecipare alla gestione delle aziende vivaistiche e di servizi per il verde, può svolgere la libera professione in aziende vivaistiche e di indotto e nel settore del credito agrario e assicurativo, può collaborare alla ricerca presso enti pubblici e privati, laboratori di analisi per l’agricoltura, monitoraggio e difesa dell’ ambiente.

Può, inoltre, operare nella Pubblica Amministrazione, Organismi e Istituzioni Internazionali. Il titolo conseguito a conclusione del percorso formativo garantisce, l’ammissione all’Esame di stato per l’iscrizione all’Albo degli Agronomi e forestali junior (Sezione B).

Requisiti di accesso al Corso di Laurea

L’iscrizione al Corso di Laurea è possibile a tutti gli studenti in possesso di Diploma della Scuola Secondaria di secondo grado o di titolo equipollente conseguito all’estero.

E’ consigliabile che lo studente che si iscrive al Corso di Laurea possegga una discreta preparazione di base in matematica e nelle discipline chimico-biologiche, comunque capacità metodologiche e conoscenze che gli consentano di affrontare con profitto il percorso formativo previsto dal Corso di Laurea.

Poster, Brochure, Guida e Video di Presentazione

Vai alla pagina dell'Orientamento

Offerta formativa

Ordinamento didattico:  20192011

Regolamento didattico: 2021

Anni precedenti: 2020201920182017  , 2016  , 20152014201320122011

Articolazione delle attività formative e eventuali curricula

Il percorso formativo prevede insegnamenti di base, caratterizzanti affini ed integrativi, monodisciplinari e integrati. Il corso è strutturato in 19 insegnamenti, sono previsti:

12 CFU a libera scelta, l’accertamento della conoscenza dell’Inglese a livello B2 comprensione
scritta (6 CFU)

un tirocinio di 225 ore (9 CFU)

una prova finale pari a 6 CFU.

Ogni insegnamento del CdS comprende lezioni ed esercitazioni, queste ultime mediamente pari al 40% del carico didattico frontale. Le attività formative sono distribuite in semestri e l’ultimo del terzo anno è prevalentemente destinato alle attività di tirocinio presso aziende del settore e di preparazione dell’elaborato finale.

Il Corso è suddiviso in due curricula: percorso “Scienze vivaistiche” e percorso “Progettazione e Gestione del Verde”.

  1. Nel corso del primo anno vengono impartiti gli insegnamenti di base atti a conseguire un comune linguaggio scientifico nel campo matematico, chimico biochimico e biologico; a questi insegnamenti si aggiungono, oltre alla verifica della conoscenza della lingua inglese, l’ecologia e la gestione d’impresa.
  2. Nel secondo anno vengono fornite conoscenze e capacità tecniche qualificanti per la classe: conoscenze di meccanica ed idraulica; di agronomia. Per quanto riguarda il percorso “Scienze Vivaistiche” conoscenze di biotecnologie agrarie e microbiologia;
    per il percorso “Progettazione e Gestione del Verde” conoscenze di gestione del progetto e strumenti informativi per la rappresentazione del paesaggio.
  3. Il terzo anno completa, prevalentemente nel primo semestre, la formazione caratterizzante dello studente con lo studio dell’arboricoltura e l’impianto e gestione delle aree verdi. Nel percorso “Scienze Vivaistiche” vengono approfonditi i metodi di produzione ecosostenibili delle piante ornamentali, aspetti ecologici delle aree verdi e del paesaggio e vengono trattate le principali malattie che possono colpire le piante ornamentali sia nella fase di vivaio, sia in quella successiva al trapianto. Nel percorso “Progettazione e del Verde” si approfondisce la progettazione ed i metodi che la  rappresentano, l’analisi dei giardini storici e loro recupero. Il secondo semestre del terzo anno è  prevalentemente dedicato al tirocinio pratico-applicativo ed alla preparazione dell’elaborato finale.

Infine, utilizzando i crediti liberi lo studente potrà implementare la sua preparazione specifica in settori caratterizzanti della classe o affini-integrativi o dedicare un impegno maggiore al tirocinio.

Caratteristiche della prova finale per il conseguimento del titolo

L’attività formativa relativa alla preparazione dell’elaborato finale per il conseguimento del titolo e la relativa verifica, consiste in una discussione orale tesa a dimostrare l’acquisizione, da parte del candidato, delle conoscenze e competenze oggetto degli obiettivi formativi specifici del corso.

Essa può avere per oggetto il contenuto di un elaborato su argomento a suo tempo assegnato dal CdL/tutor/referente. L’impegno complessivo in crediti formativi è, di norma, di 6 CFU. Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano di studi meno quelle previste per la prova finale.

Info insegnamenti

anno in corso 2021/22

curricula

E98 - PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL VERDE
E99 - SCIENZE VIVAISTICHE

Piano di studio

Vai alla pagina

Strutture di riferimento

Scuola: Scuola di Agraria

Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali - DAGRI

Dipartimento associato: nessuno

Web

Delegati per il sito web: Francesco Paolo Nicese 

Redattore sito web: Antonio Pellanda

Presidente

Presiede il Consiglio, lo convoca con le modalità previste nel Regolamento Didattico di Ateneo e sovrintende alle attività del Corso.

Francesco Paolo Nicese

Vicepresidente

nessuno

Segretario

nessuno

Tutor Universitario

Fornisce attività di tutorato (docenti e ricercatori), informazioni sui percorsi formativi interni ai corsi di studio, sul funzionamento dei servizi e sui benefici per gli studenti

Filippo Bussotti

Francesco Paolo Nicese

Gaio Cesare Pacini

Comitato per la didattica

I Consigli dei Corsi di Studi possono prevedere la costituzione di un Comitato per la Didattica, nel quale sia assicurata la rappresentanza degli studenti, con il compito di esaminare e approvare i piani di studio degli studenti e le pratiche relative agli studenti

Francesco Paolo Nicese

Ottorino Luca Pantani

Elisa Masi

Matteo Arcangeli (studente)

Gruppo di riesame

Il Gruppo di Riesame è un’apposita commissione dei Corsi di Studio con compiti di autovalutazione dell’offerta formativa erogata dal corso, che comprende anche la componente studentesca. Il compito primario del Gruppo di Riesame consiste nell’individuare i punti di forza, con l’intento di mantenerli inalterati nel tempo, e le aree di debolezza sulle quali intraprendere successive azioni di miglioramento.Il Gruppo di Riesame ha la responsabilità del corretto svolgimento della valutazione interna e ne riporta gli esiti nel Consiglio di CdS. Ciò consente di avere una completa condivisione dei punti di forza e delle aree di miglioramento. Il Consiglio approva il piano di miglioramento ed il Presidente di CdS è responsabile del riesame e dell’attuazione delle azioni individuate. Il CdS ed il Gruppo di Riesame si raccordano con la Scuola di afferenza e con il Presidio per un adeguato coordinamento delle azioni relative alla qualità della formazione.

Francesco Paolo Nicese

Patrizia Sacchetti

Filippo Bussotti

Cinzia Silori

Emanuele Begliomini

Matteo Arcangeli (studente)

Comitato di indirizzo

Il Comitato di indirizzo ha i seguenti compiti principali:

  • facilitare e promuovere i rapporti tra università e contesto produttivo, avvicinando i percorsi formativi universitari alle esigenze del mondo del lavoro e collaborando alla definizione delle esigenze delle parti sociali interessate;
  • monitorare l’adeguamento dei curriculum offerti dai corsi di studio sulla base delle indicazioni del mondo del lavoro; -
  • valutare l’efficacia degli esiti occupazionali.

Francesco Paolo Nicese

Anna Lambertini

Emanuele Begliomini

Ciro Degl'Innocenti

Fedrico Di Cara

Delegato per le pratiche studenti

Francesco Paolo Nicese

Delegato per il tirocinio

Patrizia Sacchetti

Delegato per l’orientamento

Francesco Paolo Nicese

Delegato per i piani di studio

Ottorino Luca Pantani

Delegato per le esercitazioni

nessuno

Delegato Erasmus, tirocini estero e internazionalizzazione

Silvia Scaramuzzi

Delegato per la qualità

nessuno

Rappresentanti studenti

Matteo Arcangeli - matteo.arcangeli(AT)stud.unifi.it

Ultimo aggiornamento

06.05.2022

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni