MENU
48

Viticoltura ed Enologia (B022)

In questa pagina

Corso di Laurea Triennale 

Nome e caratteristiche del corso

Denominazione del corso in italiano: Viticoltura ed Enologia

Denominazione del corso in inglese: Viticolture and Enology

Classe di laurea: L-25 - Scienze e tecnologie agrarie e forestali & L-26 - Scienze e tecnologie alimentari

Curriculum: NO

Durata del corso: 3 anni

Crediti: 180

Lingua in cui si tiene il corso: Italiano

Website:  http://www.viticolturaenologia.unifi.it/

Scheda SUA-CdS

Descrizione del Corso di laurea

Il Corso di Laurea appartiene alla Classe L-25 (Scienze e tecnologie agrarie e forestali) e alla Classe L-26 (Scienze e tecnologie alimentari) ed ha lo scopo di preparare laureati che siano in possesso di competenze e conoscenze specifiche e multidisciplinari nel settore viticolo e nell’intera filiera correlata. Il laureato in viticoltura ed enologia deve acquisire un’approfondita conoscenza delle tecniche viticole ed enologiche e deve essere in grado di inserire queste competenze nel contesto produttivi della filiera vitivinicola
e di mercato enologico (filiera agroalimentare di settore). Deve conoscere e interpretare le connessioni fra i problemi aziendali e quelli del sistema vitivinicolo inteso nel senso più ampio: economico e sociale, normativo e culturale.

Il Laureato in Viticoltura ed Enologia (per entrambe le classi L-25 o L-26) consegue automaticamente (legge 129 del 10/04/91) il titolo di ENOLOGO, riconosciuto dall’Unione Europea, che permette lo svolgimento della professione in tutti i Paesi dell’UE, senza l’iscrizione ad alcun albo, ordine o collegio. Il laureato in Viticoltura ed Enologia potrà quindi inserirsi immediatamente nel mondo del lavoro nel mondo del lavoro, sia a livello di imprese private che di enti pubblici.

Inoltre, il titolo conseguito a conclusione del percorso formativo nella Classe L-25, garantisce ai sensi del DPR 328/2001, l’ammissione all’Esame di stato per l’iscrizione all’Albo di Agronomo e forestale junior (Sezione B) e l’accesso alle Lauree Magistrali della classe L-69; mentre il titolo conseguito a conclusione del percorso formativo nella classe L-26 permette l’accesso alla Lauree Magistrali della classe L-70.

Requisiti di accesso al corso di Laurea

L’iscrizione al Corso di Laurea è possibile a tutti gli studenti in possesso di Diploma della Scuola Secondaria di secondo grado o di titolo equipollente conseguito all’estero. E’ consigliabile che lo studente che si iscrive al Corso di Laurea possegga una discreta preparazione di base in matematica e nelle discipline chimico-biologiche, comunque capacità metodologiche e conoscenze che gli consenta di affrontare con profitto
il percorso formativo previsto dal Corso di Laurea.

Il Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia ha la durata normale di 3 anni. L’attività normale dello studente corrisponde al conseguimento di 51 crediti formativi universitari (CFU) il primo anno, 63 il secondo e 66 il terzo. Lo studente che abbia comunque ottenuto 180 CFU adempiendo a tutto quanto previsto dalla struttura didattica può conseguire il titolo anche prima della scadenza triennale.

Poster, Brochure, Guida e Video di Presentazione

Vai alla pagina dell'Orientamento

Offerta formativa

Ordinamento didattico:  2012 

Regolamento didattico:  2021

Anni precedenti:  2020201920182017  , 20162015201420132012

Articolazione delle attività formative e eventuali curricula

L’articolazione didattica consiste in 19 prove di esame a cui vanno aggiunti la prova di accertamento della conoscenza di una lingua dell’Unione Europea (inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, livello B2), l’esame “virtuale” corrispondente ai crediti a scelta autonoma da parte dello studente, lo svolgimento di un tirocinio pratico applicativo e l’approvazione della relazione finale. Per contenuti gli insegnamenti sono: monodisciplinari o integrati (2 o 3 moduli) ma in tal caso l’esame è unico. Ogni insegnamento del CL comprende lezioni ed esercitazioni, queste ultime mediamente pari al 40% del carico didattico frontale. Le attività formative sono distribuite in semestri e l’ultimo del terzo anno è prevalentemente destinato alle attività di tirocinio presso aziende vitivinicole e per la preparazione dell’elaborato finale. 12 CFU sono a scelta autonoma da parte dello studente.

Tale scelta è totalmente libera, sia pure nei limiti degli obiettivi formativi del Corso di Laurea. A tale riguardo lo studente potrà contare sul servizio di tutorato per orientare le sue scelte. In ogni caso lo studente potrà fare riferimento a tutti i corsi di primo livello attivati nella Scuola di Agraria e nell’Ateneo di Firenze.

Allo studente è data anche la facoltà di utilizzare fino ad un massimo di 3 CFU a scelta autonoma per il tirocinio e per l’acquisizione di ulteriore conoscenza linguistica a livello B2.

Caratteristiche della prova finale per il conseguimento del titolo

L’attività formativa relativa alla preparazione dell’elaborato finale per il conseguimento del titolo e la relativa verifica, consiste nella scrittura e nella relativa discussione orale tesa a dimostrare l’acquisizione, da parte del candidato, delle conoscenze e competenze oggetto degli obiettivi formativi specifici del corso. Essa può avere per oggetto il contenuto di un elaborato su argomento a suo tempo assegnato dal CdL/tutor/referente.

L’impegno complessivo in crediti formativi è di 6 CFU. Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano di studi meno quelle previste per la prova finale.

Info insegnamenti

anno in corso 2021/22

Piano di studio

Vai alla pagina

Strutture di riferimento

Scuola: Scuola di Agraria

Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali - DAGRI

Dipartimento associato: nessuno

Web

Delegati per il sito web: Marzia Cristina Rosi

Redattore sito web: Riccardo Lisci

Presidente

Presiede il Consiglio, lo convoca con le modalità previste nel Regolamento Didattico di Ateneo e sovrintende alle attività del Corso.

Lisa Granchi

Vicepresidente

Giovanna Fia

Segretario

Monica Picchi

Tutor Universitario

Fornisce attività di tutorato (docenti e ricercatori), informazioni sui percorsi formativi interni ai corsi di studio, sul funzionamento dei servizi e sui benefici per gli studenti

1° anno Marco Fragai

2° anno Giovan Battista Mattii

3° anno Monica Picchi

Comitato per la didattica

I Consigli dei Corsi di Studi possono prevedere la costituzione di un Comitato per la Didattica, nel quale sia assicurata la rappresentanza degli studenti, con il compito di esaminare e approvare i piani di studio degli studenti e le pratiche relative agli studenti

Silvia Schiff (presidente)

Paola Domizio (segretario)

Marzia Cristiana Rosi

Monica Picchi

Alessandro Parenti

Gruppo di riesame

Il Gruppo di Riesame è un’apposita commissione dei Corsi di Studio con compiti di autovalutazione dell’offerta formativa erogata dal corso, che comprende anche la componente studentesca. Il compito primario del Gruppo di Riesame consiste nell’individuare i punti di forza, con l’intento di mantenerli inalterati nel tempo, e le aree di debolezza sulle quali intraprendere successive azioni di miglioramento.Il Gruppo di Riesame ha la responsabilità del corretto svolgimento della valutazione interna e ne riporta gli esiti nel Consiglio di CdS. Ciò consente di avere una completa condivisione dei punti di forza e delle aree di miglioramento. Il Consiglio approva il piano di miglioramento ed il Presidente di CdS è responsabile del riesame e dell’attuazione delle azioni individuate. Il CdS ed il Gruppo di Riesame si raccordano con la Scuola di afferenza e con il Presidio per un adeguato coordinamento delle azioni relative alla qualità della formazione.

Lisa Granchi

Laura Mugnai

Marzia Cristiana Rosi

Silvia Schiff

Marco Vieri

Comitato di indirizzo

Il Comitato di indirizzo ha i seguenti compiti principali:

  • facilitare e promuovere i rapporti tra università e contesto produttivo, avvicinando i percorsi formativi universitari alle esigenze del mondo del lavoro e collaborando alla definizione delle esigenze delle parti sociali interessate;
  • monitorare l’adeguamento dei curriculum offerti dai corsi di studio sulla base delle indicazioni del mondo del lavoro; -
  • valutare l’efficacia degli esiti occupazionali.

Federico Cerelli (Enologo)

Marco Puleo (Enologo)

Francesco Monari (Agronomo)

Ivangiorgio Tarziarol (Assoenologi Toscana)

Marco Razzaguti (Enologo)

Giovanni Sordi (Ente Terre Regionali Toscane)

Alessandro Gemmiti (Regione Toscana)

Stefano Ferrari (Enologo/ISVEA)

Gennaro Giliberti (Regione Toscana)

Delegato per le pratiche studenti

Silvia Schiff

Delegato per il tirocinio

Giovan Battista Mattii

Delegato per l’orientamento

Giovanna Fia

Delegato per i piani di studio

Alessandro Parenti

Delegato per le esercitazioni

nessuno

Delegato Erasmus, tirocini estero e internazionalizzazione

Laura Mugnai

Marco Vieri

Delegato per la qualità

Marzia Cristiana Rosi

Rappresentanti studenti

Flavia Destro Pastizzaro (uditore) - flavia.destro(AT)stud.unifi.it

Giuseppe Summa (uditore) - giuseppe.summa(AT)stud.unifi.it

Jacopo Capparella Onorato (uditore) - jacopo.capparella(AT)stud.unifi.it

Ultimo aggiornamento

03.05.2022

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni