MENU

Indicazioni per studenti con DSA

I Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) sono un insieme di disordini che si manifestano tramite specifiche difficoltà riguardo all’apprendimento di abilità quali leggere, scrivere e fare calcoli; nello specifico questi disturbi vengono definiti come dislessia, disgrafia/disortografia e discalculia.

La struttura ufficiale di riferimento dell'Ateneo di Firenze è il CESPD (Centro di Studio e Ricerca per le Problematiche della Disabilità)  cui è possibile rivolgersi per ogni informazione o necessità legata alle suddette problematiche;

 

In base alle disposizioni contenute nella Legge n. 104 (del 5 febbraio 1992) e nella Legge n.170 (dell’8 ottobre 2010) “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”, é previsto l’utilizzo di vari strumenti compensativi nella didattica allo studente con DSA, tra cui le mappe concettuali, la registrazione delle lezioni, i testi in digitale e la sintesi vocale per la lettura, l’utilizzo della calcolatrice; le verifiche orali e non scritte, tempi supplementari per lo svolgimento delle prove.

Pertanto, per poter usufruire al meglio delle opportunità che la legge offre a loro supporto, si consiglia agli studenti di:

  • segnalare la propria condizione DSA al momento dell’iscrizione ad un Corso di Studio della Scuola, direttamente al CESPD  e/o al Delegato della Scuola di Agraria, attualmente la Dott.ssa Maria Paola Ponzetta, tel. 055-2755595, e-mail <mariapaola.ponzetta(AT)unifi.it>,  fornendo una certificazione valida di attestazione del disturbo rilasciata da una struttura competente del SSN e risalente a non più di 5 anni,
  • per motivi di privacy e per il contenuto di dati sensibili, gli studenti non inviare la certificazione né alla segreteria studenti, né ai singoli docenti, i quali si rivolgeranno al Delegato della Scuola, depositario di tutte le certificazioni ricevute, per aver conferma del diritto dello studente all’uso degli strumenti compensativi.
  • informare il docente della propria eventuale difficoltà all'inizio di ciascun corso, frequentato o che comunque faccia parte del piano di studio, facendo presente che la certificazione relativa è stata inviata a Delegato di Scuola ed eventualmente anche al CESPD.

Il docente sarà così informato sin dall’inizio del corso della eventuale necessità di fornire allo studente gli strumenti compensativi previsti dalla normativa, sia durante lo svolgimento delle lezioni che in sede di verifica dell'apprendimento (esame).

Ultimo aggiornamento

20.01.2022

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni